La notte

Attraversare la notte scalza  al buio sapendo che non ci sarà luce nemmeno nell’alba. Attraversare la notte da sola senza avere una mano che mi sostenga. Attraversare la notte insonne sentendo i battiti del mio cuore. Attraversare la notte inondata di pianto. Attraversare la notte senza chiudere gli occhi per non svegliare i sogni.  28 ottobre 2013 

Poesia

IL VENTO Un vento che sa di tempesta si è alzato nell’infuocata estate Gli ombrelloni spiccano il volo Colorati teli si librano come aquiloni Le pagine dei giornali sono vele di barche senza timone Osservo il cielo cercando chi soffia. La grande bocca forse nascosta   dietro i bianchi disegni delle nuvole si è già quietata. Abbasso lo sguardo su … Continua a leggere

POESIA

LE ANIME Dove vanno a finire le anime di tutti quei corpi stesi al sole? Divagano tra la sabbia si riparano all’ombra di uno scoglio e, intanto catturano  parole: dagli schiamazzi dei bambini, dai sudori delle vecchie signore. Si confondono nel cielo tra le rare nuvole bianche inalando i vapori degli oli solari dal profumo di cocco e fiori. Ammirano … Continua a leggere

GIARDINI PUBBLICI

GIARDINI  PUBBLICI Su un’ assolata panchina guardo le auto  sfilarmi davanti: rosse blu bianche le bianche sono di più per via della moda. Poco in là il mare spianato dal vento colorato dal cielo. Le nuvole giocano a mosca cieca. È freddo questo maggio. Un raggio di sole gelato mi punge guardo la punta dei miei piedi sugli appuntiti sassi … Continua a leggere

Ancora luna

Da qui non ti vedo luna. La finestra sul tuo spicchio di cielo si è spenta. Le luci della città mi accerchiano. Zoppa sono scappata dalla casa infestata. Il dolore gela il sangue anestetizza il cuore. Senza voltarmi nella luce del giorno ho vagato nel buio di un incubo. L’anima si è sciolta in lacrime. L’eco dell’odio mi raggiunge anche … Continua a leggere

nuova poesia

Lo specchio   Seduta di fronte alla notte cerco la mia immagine  in uno specchio deforme. Schegge di luna trafiggono le nuvole Una supplica di immagini mi insegue Nel silenzio rimbomba un dolore senza nome Il suo volto sfigurato è muto nel ricordo buio  senza pace. 

un pensiero

L’alluvione  Cade incessante un pianto dal cielo sapore di  triste vendetta. Restituisce il letto ai dimentichi fiumi alberi alle deturpate colline. Porta con sé distruzione morte. Trascina nel fango ricordi corrotti da uomini tronfi. Affoga l’ignavia nella furia del mare. Distrutti i velleitari sogni non servono ori o denari le mani nude scavano in cerca della vita Lei madre suprema … Continua a leggere